Posted by & filed under fresh food for babies.

BEBE

I vegetali rivestono un ruolo nutrizionale determinante per la ricchezza in sali minerali, sostanze antiossidanti e vitamine sempre più presenti nella “hit parade” delle raccomandazioni alimentari per le prime pappe del tuo bebè.

Le verdure hanno poche calorie, e grazie al loro ridotto contenuto di grassi sono molto sazianti e non appesantiscono l’apparato digerente del piccolo, anzi ne favoriscono la regolare funzionalità. Infatti una delle sostanze preziose presenti nella verdura sono le fibre molto utili all’intestino in quanto ne stimolano e regolano l’attività combattendo la stitichezza. Ma bisogna fare attenzione ai bambini al di sotto dei 10 mesi, non bisogna offrire troppe fibre perché possono irritargli l’intestino, causando gonfiore e coliche gassose e di conseguenza quei fastidiosi mal di pancia.

La raccomandazione principale è quella di scegliere sempre prodotti locali, di stagione e raccolti al giusto punto di maturazione, eviteremo così che i più piccoli ingeriscano sostanze nocive dovute ai trattamenti subiti e saremo sicuri che godano di tutte le vitamine e antiossidanti presenti nella verdura fresca.

  • La carota, oltre ad avere un gusto leggero e dolce, ha il privilegio di contenere elevate quantità di β-carotene (provitamina A) e criptoxantina, due potenti antiossidanti. Fornisce anche discrete quantità di sali minerali, in particolare fosforo, calcio, sodio, potassio e magnesio.
  • Il pomodoro (consigliato dai nove mesi in poi) contiene un formidabile mix di vitamine (A, B1, B2, B6, C, E, K, PP) e sali minerali, come fosforo, ferro, calcio, potassio, manganese, magnesio, iodio, rame, zinco. In più, quando è maturo, si arricchisce in licopene, il carotenoide più rappresentato nel sangue dotato di un’intensa capacità antiossidante. Una preziosa proprietà che non viene inficiata dalla cottura in quanto il licopene è uno dei pochi antiossidanti non termolabile.
  • La zucchina è un ortaggio altamente digeribile anche per il suo elevatissimo contenuto in acqua (circa 93 grammi su 100 di peso). E’ caratterizzata dalla quasi totale assenza di calorie e da una bassissima presenza di amidi (addirittura l’1% del suo peso). Contiene molti minerali preziosi quali sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, manganese, zolfo, cloro, e vitamine (B2, PP, A, e, in misura modesta, C).
  • La cipolla è uno dei vegetali ottimali per la preparazione del brodo vegetale e delle successive pappe, poichè contiene l’inulina, uno zucchero naturale, non assorbibile dal nostro intestino, con funzione ‘prebiotica’: in altre parole, funge da combustibile per i germi ‘buoni’ dell’intestino (lattobacilli e bifidobatteri), contrastando quelli ‘cattivi’. Sono diuretici, leggermente lassativi, antianemici e ricostituenti, ma soprattutto contengono un’alta quantità di fattori protettivi. Grazie alla presenza di particolari sostanze, come

    gli indoli e il sulforafano, svolgono una potente azione antitumorale; inoltre, l’ottimo contenuto di vitamina C, unito alla ricchezza di acido folico, stimola efficacemente il sistema immunitario, migliorando la resistenza ai più tipici mali di stagione: tosse, raffreddore e influenza. Oltre che nella cipolla, l’inulina è contenuta nella cicoria, nella banana, negli asparagi, nell’aglio (ecco perché in caso di diarrea si consiglia la banana, che in più apporta potassio, minerale che si perde durante gli episodi diarroici)”.

  • I piselli freschi, ricchi di proteine simili a quelle della carne, e che rappresentano una buona fonte di minerali e vitamine. Possono essere inseriti dall’inizio dell’ottavo mese, passati e senza buccia.
  • La zucca è ricca di betacarotene, che è un alleato per contrastare l’invecchiamento delle cellule, e di vitamine A, B ed E, e quindi ha proprietà antiossidanti; nella zucca inoltre sono presenti diversi ed utilissimi minerali, come il calcio, il magnesio, il ferro e il selenio, ed una buona quantità di fibre, utili per la regolarità intestinale.
  • Ricca di antiossidanti e sali minerali, la barbabietola rossa è un alimento che ben si addice alla dieta dei bambini. Grazie alle numerose proprietà, al basso apporto di calorie e al gusto dolce, è molto indicata nell’alimentazione quotidiana dei bambini. Contiene, per circa il 90%, acqua, fibre vegetali, proteine, sali minerali e vitamine tra cui quelle del gruppo B (B1, B2 e B3), la A e la C. Per quanto riguarda i sali minerali, la barbabietola è ricca di iodio ,potassio, sodio, magnesio, fosforo, calcio, ferro e cobalto ed è, quindi, molto indicata per bambini anemici o convalescenti. Rinfresca, mitiga e lenisce le infiammazioni, soprattutto quelle dell’apparato digerente. La presenza delle vitamine, in particolare della C, contribuisce a rinforzare il sistema immunitario e l’acido folico rinforza i vasi sanguigni a favore del corretto funzionamento del sistema cardiocircolatorio.
  • La batata (o patata dolce) è il sostituto ideale alla tradizionale patata grazie al suo sapore dolce e al colore accattivante. Rispetto alla patata è inoltre più ricca di minerali e vitamine, in quanto è minore il contenuto d’acqua.
  • Meglio evitare, fino all’anno di età, verdure come spinaci, bietole e lattuga in quanto particolarmente ricchi di nitrati, prodotti naturali della degradazione che nello stomaco si trasformano in nitrosamine, sostanze pericolose per la salute del lattante.